Spunti pratici di sopravvivenza

IL DECRETO LIQUIDITÀ: OSSIGENO PER LE IMPRESE, APNEA PER LE BANCHE

Body

DECRETO LIQUIDITÀ: IL CONTESTO DI RIFERIMENTO

IL DECRETO LIQUIDIT

(*): Voto di fiducia della Camera in data 26 marzo 2020, ma con introduzione di alcune importanti modifiche (autocertificazione sui dati aziendali, revisione dei tetti e dei tempi di restituzione dei finanziamenti, esclusione di responsabilità aziendale in caso di contagio da coronavirus di un lavoratore a condizione che l’impresa abbia adottato correttamente il protocollo di sicurezza).

 

COSA C'E' DA FARE?

Secondo il punto di vista degli intermediari ci aspettano NUOVE SFIDE da affrontare nel settore, mitigando i FATTORI DI RISCHIO: in primo tempo con soluzioni tattiche come l’attivazione di una CREDIT TASK FORCE e, nel lungo periodo, utilizzando soluzioni strategiche e TECNOLOGICHE.

Transfomation framework

 

Flowchart1Flowchart2Flowchart3

POTENZIALI CRITICITÀ

PROTIVITI POINT OF VIEW

Soglia

 

MODALITÀ DI ACCESSO ALLE GARANZIE: REQUISITI DIMENSIONALI E DI IMPORTO FINANZIATO​​

Fondo centrale di garanzia PMI

Procedure lean
 
Untitled1a.png

Fondo SACE

Untitled2
 
Untitled2a.png
Untitled3.png
 
Untitled3a
* Nota: Per la concessione del finanziamento, le banche dovranno comunque effettuare una istruttoria secondo quanto previsto dalla regolamentazione vigente sulla base di quanto dichiarato dall’impresa beneficiaria. 

 

IDENTIFICAZIONE DEGLI ATTORI COINVOLTI​

SOGGETTO FINANZIATORE

 

Clicca per saperne di più

 

IMPRESE BENEFICIARIE

 

Soggetto

Clicca per saperne di più

ENTI GARANTI

 

enti

Clicca per saperne di più

 

FONTI NORMATIVE

FONTI 

Ready to work with us?

Giacomo Galli
Country Leader and Managing Director
+39.02.6550.6303