Sourcing & Procurement

Sourcing & Procurement

Sourcing & Procurement

Body

In un contesto economico dinamico come quello attuale, i paradigmi di competitività stanno progressivamente cambiando e, di conseguenza, anche gli obiettivi di breve e lungo periodo devono essere adeguati.

 

Il cambiamento investe anche le Funzioni Acquisti, che assumono un ruolo attivo nella value chain e alle quali viene richiesto di definire obiettivi focalizzati e di diventare business partner e generatori d valore.

 

Per fare questo, esse devono fronteggiare nuove sfide, che implicano il raggiungimento di obiettivi di approvvigionamento, principalmente legati all’innovazione, alla sostenibilità e alla riduzione del rischio insito nelle attività di Procurement.

 

Grazie alle esperienze maturate in progetti su base nazionale e internazionale e alla “vicinanza” alla Community dei CPO, Protiviti è in grado di supportare le Funzioni acquisti nello strutturare e ottimizzare le attività di approvvigionamento definendo una Governance dei processi e un Modello degli acquisti volti a migliorare le performance in merito a: 

  • Strategie di acquisto e di coordinamento
  • Qualità dei servizi resi
  • Linee di riporto gerarchico/funzionali
  • Corretto dimensionamento
  • Competenze (soft & hard)
  • Strumenti e tool a supporto delle attività di acquisto
  • Modalità strutturate di valutazione (KPI interni ed esterni)

 

La realizzazione di tali obiettivi passa attraverso una consulenza specializzata che Protiviti è in grado di coprire “end to end”, in particolar modo nei seguenti ambiti:

  • Miglioramento modelli organizzativi e operativi,  che comprende: l’analisi e il re-engineering dei processi per il conseguimento di miglioramenti in termini di efficacia ed efficienza; la ridefinizione dei ruoli e delle responsabilità all’interno dell’organizzazione coerentemente al modello operativo ed organizzativo prescelto; la ridistribuzione dei poteri e delle competenze all’interno dell’organizzazione secondo criteri rilevanti per l’azienda; il disegno della struttura organizzativa della Funzione Acquisti coerentemente agli obiettivi di business definiti e al modello organizzativo prescelto, nonché la definizione dei profilo dei buyer.
  • Supplier Relationship Management (SRM), che comprende: la clusterizzazione delle categorie di acquisto secondo driver strategici rilevanti per l’organizzazione (Category Management); la classificazione dei fornitori secondo driver specifici (economicità, tempestività, qualità, innovazione); la definizione del ruolo del fornitore e la strutturazione dei rapporti con esso (partner strategico, operativo, occasionale).
  • Performance Measurement, che comprende: la definizione di un sistema di KPI a supporto delle valutazioni nell’area Procurement, ai fini delle attività di controllo e di monitoraggio periodico (indicatori interni/esterni); strutturazione del reporting; integrazione nei sistemi ERP aziendali.
  • E-Procurement tool, che comprende: la selezione e l’implementazione di tool ad hoc per semplificare e automatizzare i processi di acquisto e la gestione dei rapporti con i fornitori. Grazie alla costante digitalizzazione e allo sviluppo dell’e-commerce, il ricorso a portali di e-sourcing o e-procurement (i.e. tool per la gestione degli acquisti, e-Auctioning, Vendor Management, Spend Analysis, Data Storage, ecc.) è cresciuto e permette di semplificare e snellire le attività.
  • IT systems (ERP), che comprende: l’implementazione e/o fine-tuning dell’ERP ai fini dell’abilitazione dei processi di acquisto disegnati, in un’ottica di armonizzazione dell’area procurement rispetto agli altri processi aziendali e supporto nelle attività di integrazione dei processi di acquisto nell’ERP (Business Blue Print).
  • Change Management - con riferimento a progetti complessi - che comprende: la definizione e implementazione dei piani di cambiamento; la strutturazione delle relazioni con i Clienti Interni; le strategie di informazione e comunicazione e il monitoraggio ed esecuzione del piano.