For Immediate Release
 
November 2009
 
Chief Financial Officer: una professione in continua evoluzione
 
​Protiviti e Robert Half analizzano l’evoluzione della professione del CFO
 

Protiviti e Robert Half presentano la ricerca dal titolo “Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione”, condotta con l’obiettivo di cogliere i principali trend connessi all’evoluzione del ruolo del CFO (età, retribuzione, percorso di carriera, obiettivi e tematiche affrontate), coniugando nell’analisi gli aspetti di organizzazione e di processo in ambito Finance con i temi legati alle dinamiche retributive e di incentivazione.

Dalla ricerca, cui hanno partecipato oltre 100 professionisti di società italiane, si evince che il CFO è chiaramente identificato tra le figure di Top Management dell’azienda, con un conseguente ampliamento della propria sfera di gestione, che lo porta ad affiancare il Vertice nella definizione e nell’implementazione della strategia aziendale. Coerentemente, nuovi aspetti, quali il supporto alla crescita aziendale e il risk management acquistano maggior rilevanza nella sua agenda .

“Dalle risposte emerge un messaggio di fondo comune” sostiene Siro Tasca, Director di Protiviti, “ovvero che, pur mantenendo saldamente la gestione delle dimensioni quantitative a supporto del decision making, l’azienda richiede al CFO un maggiore coinvolgimento per presidiare l’efficienza dei principali processi aziendali nonché per contribuire allo sviluppo della strategia e al monitoraggio dei rischi.”

Negli ultimi anni, infatti, il ruolo di Vertice del CFO è testimoniato dalla diffusa presenza all’interno di Comitati di direzione o di indirizzo (75% del totale), ma soprattutto all’interno del Consiglio di Amministrazione o del Consiglio di Gestione (51%).

Integrando i risultati della ricerca con i trend retributivi evidenziati nella Global Financial Salary Guide 2009, studio globale elaborato annualmente da Robert Half sui livelli retributivi di 16 profili professionali in area Amministrazione, Finanza e Controllo, si evidenzia che la retribuzione annua lorda dei CFO delle società italiane risulta mediamente più bassa rispetto agli altri Paesi europei, soprattutto nei primi anni di esperienza nel ruolo, per andare ad allinearsi al mercato nel corso dello sviluppo professionale. Nei primi 6-9 anni di esperienza, infatti, la retribuzione annua lorda media varia tra i 50.000 (nelle piccole e medie imprese) e i 110.000 euro (nelle grandi imprese) per arrivare ad oltre 130.000/180.000 dopo oltre 15 anni di esperienza.

La ricerca mette anche in luce l’incidenza della retribuzione variabile all’interno dell’intero pacchetto retributivo: il 43% dei professionisti interpellati dichiara che il variabile ha un valore compreso tra l’11% e il 20%, mentre per l’11% degli intervistati - concentrati principalmente presso società di grandi dimensioni - incide per un valore superiore al 40%. Relativamente agli obiettivi quantitativi, utilizzati per il calcolo della retribuzione variabile, il risultato operativo rappresenta il principale parametro economico/finanziario (40%), mentre il miglioramento del sistema di controllo interno e la gestione delle risorse costituiscono gli obiettivi qualitativi/personali di riferimento.

“La ricerca evidenzia come la retention delle migliori risorse e la capacità di attrarre i talenti presenti sul mercato del lavoro siano ancora temi centrali per i CFO.” sostiene Erica Perez, Senior Manager di Robert Half. “Tra le principali leve per competere nella ‘talent war’, l’offerta di reali opportunità di carriera e la solidità dell’azienda emergono quali fattori più rilevanti rispetto al pacchetto retributivo: nei momenti di flessione economica, infatti, il focus dei candidati si rivolge spesso ad elementi prospettici di crescita, quali la chiarezza e la coerenza del percorso di carriera”.

Estratto della ricerca

CHI E’ PROTIVITI

Protiviti è un Gruppo multinazionale di consulenza direzionale, leader nell’analisi e progettazione di modelli di Governance, Organizzazione e Controllo; è l’unico esempio su scala mondiale di attività professionale dedicata alla gestione di questi temi.
Nato nel 2002 in California, Protiviti è un network caratterizzato da una presenza internazionale di rilievo, con oltre 60 uffici nelle principali città degli Stati Uniti, Canada, Sud America, Europa, Asia e Australia con oltre 2.500 persone. In Italia, Protiviti opera nelle sedi di Milano, Torino e Roma e conta oltre 140 professionisti. La filiale italiana è in continua crescita, a conferma del sempre maggiore interesse del mercato delle aziende evolute nei confronti dei servizi di Governance.
Obiettivo di Protiviti è la diffusione di una cultura aziendale finalizzata ad allineare i processi, i sistemi informativi e l’organizzazione alle migliori prassi internazionali. La base Clienti include oltre il 25% delle imprese del Fortune 1000.
Protiviti fa parte del Gruppo Robert Half International (RHI), quotato al NYSE e appartenente all’indice S&P 500.

CHI E’ ROBERT HALF

Robert Half International Inc. (RHI) è la società di recruitment specializzato con la più lunga tradizione al mondo ed è leader nel settore a livello globale.
Fondato nel 1948, il Gruppo è quotato al New York Stock Exchange (con il simbolo RHI) e opera in tutto il mondo con più di 360 uffici, dal Nord al Sud America, dall’Europa all’Asia-Pacifico.
In Italia, Robert Half opera con quattro divisioni: Robert Half Finance and Accounting, Robert Half Financial Services, Robert Half Executive e Robert Half Management Resources attraverso le sue quattro sedi di Milano, Torino, Genova e Roma.

 
 
 
Contatta Protiviti
Sedi nel mondo
 
Email Email RSS RSS
© 2016 Protiviti Inc. All Rights Reserved.
Click to Change Your Cookie Settings